Film da ri-vedere

Ricomincio da tre
 

Ecco i miei “film da ri-vedere”! Mi riferisco a quei film che non sono necessariamente i più belli che abbia mai visto, ma che non mi stancherò mai di riguardare. E i motivi sono i più svariati.

Credo che certi film entrino a far parte della nostra vita e, semplicemente, non vadano più via.

Magari sono legati alla nostra infanzia. O rievocano un dolce ricordo.

Oppure…non lo sappiamo neanche spiegare perchè ci piacciono così tanto!

Fatto sta che ci regalano emozioni di cui non potremmo più fare a meno. Il fatto di poter contare su quei dvd sul comodino ci rassicura! E’ stato difficile scegliere i “miei” 10 film, ma alla fine eccoli qui: oggi condivido con voi i primi 5.

E i “vostri” “film da ri-vedere” quali sono?

CommediaTrama e recensione breve
Così parlò Bellavista

Così parlò Bellavista

Una Napoli che regala annedoti simpatici ad ogni angolo di strada, piena di problemi quanto di briosità ed inventiva, fa da sfondo alla vita di Gennaro Bellavista (Eduardo De Crescenzo), professore di filosofia in pensione che si diletta ad esporre le sue teorie ai suoi amici. Insieme, le spogliano di fronzoli e paroloni, ma non della loro essenza e bellezza. Le atmosfere e i personaggi di questo film mi regalano di quei bei sorrisi genuini di cui non potrei più fare a meno!
Sabrina

Sabrina

Sabrina (Audrey Hepburn) è la figlia, dolce e timida, dell'autista di una ricca famiglia di Long Island, i Larrabee. Dopo un periodo di permanenza a Parigi, la ragazza tornerà a casa più curata e sicura di sè e conquisterà il cuore di entrambi i fratelli Larrabee. E' la storia di una cenerentola del ventesimo secolo. Ed io non amo le commedie romantiche nel senso classico del termine. Eppure non si contano le volte che ho visto questo film! E' uno di quei "rassicuranti" classici senza tempo. Una Hepburn così leggiadra che sembra di sognarla... mia madre se ne innamorò al punto da decidere di chiamarmi Sabrina 🙂
La banda degli onesti

La banda degli onesti

Se ho passato una giornata difficile o ho solo bisogno di staccare la spina, la voce di Totò sa rincuorarmi e rassicurarmi, come farebbe la telefonata di un amico di vecchia data. Forse è anche perchè è stato uno dei volti della mia infanzia: praticamente, sono cresciuta a "pane e Totò". Per me è come un vecchio zio, tenero, simpatico, un po' goffo, con un cuore grande . Ho scelto "La banda degli onesti", ma è solo un titolo tra tanti. E' la storia di tre onesti lavoratori in difficoltà economiche (Totò, Peppino De Filippo e Giacomo Furia), che si ritrovano tra le mani un cliché per la fabbricazione di biglietti da diecimila lire, e sono molto tentati di sfruttare la situazione. Riusciranno a tenere a bada la propria onestà per un solo momento, a spacciare almeno una banconota?
Ricomincio da tre

Ricomincio da tre

Massimo Troisi: altro volto praticamente onnipresente sullo schermo della tv di casa! Da più piccola mi conquistò con i suoi scompigliati capelli ricci. Da aduta, ammiro profondamente la sua comicità elegante e dal retrogusto malinconico. "Ricomincio da tre" è il primo film da lui diretto. Gaetano (M. Troisi), un impacciato giovane napoletano, decide di mollare la sua vecchia vita e di partire per Firenze per ricominciare da zero. Da tre, ad essere precisi. Perchè nella vita tre cose gli sono riuscite bene e non ha intenzione di perderle...
Il matrimonio del mio migliore amico

Il matrimonio del mio migliore amico

A pochi giorni dal matrimonio del suo migliore amico, la bella Julianne (Julia Roberts) si rende conto di esserne innamorata da sempre. Non le resta che tentarle tutte per mandare a monte le nozze. Commedia che scorre veloce e godibile, con una deliziosa colonna sonora.

You may also like...